I medici invitano Pannella a smettere il digiuno

Il leader radicale Marco Pannella sta proseguendo il completo digiuno per cibi solidi e liquidi e continua ad essere idratato per via endovenosa. Le sue condizioni sono in graduale, lento miglioramento. Il peso è di 74.600 kg, lo stato di disidratazione è meno marcato e i parametri cardio-circolatori sono normali; la diuresi è buona. Lo fanno sapere i medici che hanno in cura il leader politico, in un bollettino. I dati di laboratorio documentano una ulteriore riduzione della creatinina (1.7 mg/dl) e dell’azotemia (72 mg/dl).

Il collegio medico, nel manifestare soddisfazione per il decorso osservato, ha sottolineato all’onorevole Pannella che esso è attribuibile esclusivamente alla terapia endovenosa reidratante, che non potrà essere sospesa se non alla ripresa della normale assunzione di liquidi per via orale.

Una nuova interruzione dell’idratazione comprometterebbe infatti gravemente la funzionalità renale in tempi molto brevi. Al paziente è stata anche rappresentata la urgente necessità di fornire un adeguato apporto calorico che, se non potesse essere utilizzata la via enterale, richiederebbe l’esecuzione di procedure piuttosto complesse, associate ad un grado non trascurabile di rischio.
.