Torino, firme false sospeso il consigliere regionale Michele Giovine

Una sorta di passaggio del testimone in casa per l’esponente politico della lista dei Pensionati per Cota. A Giovine subentra, infatti, la fidanzata, Sara Franchino, che aveva ottenuto 98 voti.

Il provvedimento per Michele Giovine è stata deciso dal presidente del Consiglio dei Ministri, che stabilisce la sospensione in base alla legge 55 del 1990. La sospensione, notificata oggi al Consiglio regionale, è conseguente alla condanna in appello a 2 anni e 8 mesi per la vicenda delle firme false.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, firme false sospeso il consigliere regionale Michele Giovine Torino, firme false sospeso il consigliere regionale Michele Giovine ultima modifica: 2012-12-20T11:32:10+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0