Andria, arrestati Felice Di Candia, Felice e Michele Carbone, Roberto Monterisi, Nicola Simone e Vincenzo Campana

Accusati a vario titolo dei reati di estorsione, furto aggravato, ricettazione, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto illegale di esplosivo e violazione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno. Sono le sei persone arrestate dai Carabinieri ad Andria su provvedimento del gip del Tribunale di Trani. Si tratta di Felice Di Candia, 33 anni, Felice Carbone, 24, e suo fratello Michele di 31, Roberto Monterisi, di 28, Nicola Simone di 40 e Vincenzo Campana di 21. Questi ultimi due erano già in carcere per altri reati.

Il sodalizio criminale era dedito ai furti d’auto, alcune delle quali venivano restituite ai legittimi proprietari in cambio di denaro e altre, invece, mandate a un autodemolitore di Cerignola (Fg) per essere smontate e per l’utilizzo delle loro parti nel mercato illegale dei ricambi d’auto. Fra le attività del gruppo vi era anche lo spaccio di droga, cocaina, marijuana ed hascisc, circoscritto alla città di Andria.