Genova, l’identikit è una foto su facebook

Un altro fatto di cronaca va ad allungare quella particolare lista fatta di “casi risolti” attraverso facebook. Nello specifico, questa volta, facebook ha permesso alla vittima di riconoscere il suo aggressore. Ma ecco tutti i dettagli. Una genovese di 19 ha deciso di trascorrere la serata in una discoteca di via Piacenza. Ma, dopo soli alcuni minuti di “ballo”, all’interno del locale è scoppiata una rissa. Spaventata, per non rischiare di essere coinvolta, la 19enne è uscita dalla discoteca cosa che, nel frattempo, avevano fatto anche i litiganti. Uno di questi, in un momento d’impeto, l’ha colpita con violenza al volto, facendola cadere a terra priva di sensi. La giovane è stata immediatamente accompagnata al San Martino, dove i medici l’hanno tenuta in osservazione fino alla tarda mattinata di lunedì. Dimessa e tornata a casa, con una prognosi di 20 giorni, la 19enne è entrata su facebook. Forse per condividere la sua disavventura, forse per controllare chi l’avesse contattata nel mentre. E proprio sul social network, la ragazza ha trovato e individuato il suo aggressore, un genovese di 27 anni, che ha denunciato alla Polizia.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova, l’identikit è una foto su facebook Genova, l’identikit è una foto su facebook ultima modifica: 2012-12-19T12:34:25+00:00 da Valeria Abate
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0