Rocca di Neto, trovato cadavere carbonizzato di un romeno

L’uomo viveva in una grotta in località Setteporte, nel comune di Rocca di Neto. La scorsa notte, G. g., 58 anni senza fissa dimora, è morto carbonizzato presumibilmente avvolto dalle fiamme del fuoco, che aveva acceso per scaldarsi. Sembra che il fuoco abbia raggiunto prima il letto di fortuna su cui dormiva e poi i vestiti che indossava. Per lui, non c’è stato niente da fare. Ad indagare sulla tragedia, i Carabinieri.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin