Palermo, crollo palazzine estratta quarta vittima, aperta inchiesta

La Procura palermitana ha aperto un’indagine coordinata dal procuratore aggiunto Maurizio Scalia e dal sostituto Marzia Sabella. I pm nomineranno un consulente esperto in costruzioni per fare chiarezza sul crollo di due palazzine e il danneggiamento di una terza nella zona dei cantieri navali. Quattro vittime. Sette le persone ferite.

Le vittime sono Ignazio Accardi, di 84 anni, la moglie dell’anziano, Maria La Mattina, 80, e il nipote, Antonino Cinà, 54, Elena Trapani, 74 anni. Solo grazie all’intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco si è evitato che il bilancio del crollo fosse ancora più drammatico. Sul posto, per tutta la notte, c’è stato il sindaco, Leoluca Orlando, che ha cercato una sistemazione per gli sfollati, che sono stati trasferiti in una struttura dei Salesiani, già usata per ospitare i senzatetto.In totale sono venti gli sfollati del crollo delle palazzine. Sono i componenti di sei famiglie. Nella notte già otto persone sono state sistemate in alcuni alloggi. Il Comune intanto ha individuato bed and breakfast dove trasferire altri sfollati. Un noto locale della città organizzerà invece il servizio pasti.

9 su 10 da parte di 34 recensori Palermo, crollo palazzine estratta quarta vittima, aperta inchiesta Palermo, crollo palazzine estratta quarta vittima, aperta inchiesta ultima modifica: 2012-12-18T15:31:38+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0