Addio a Febo Conti, volto tv del secolo scorso

E’ scomparso ieri a Desenzano del Garda a 86 anni, è stato uno dei volti più popolari della tv. Celebre il suo “Chissà chi lo sa”, in onda il sabato pomeriggio negli anni Sessanta.

Aveva iniziato nella Radio della Svizzera Italiana nel 1945, conducendo tra le altre, le trasmissioni “La Costa dei Barbari” e “Il Dante avvelenato”. Negli anni della seconda guerra mondiale il giovane Febo Conti frequentò l’Istituto Tecnico e  debuttò in palcoscenico come Ridolini, poi iniziò a lavorare in radio come rumorista. Dopo la Liberazione continuò a lavorare per Radio Milano, dove ha avuto come compagni di lavoro Liliana Feldmann, Evelina Sironi, Gianni Bortolotto, Checco Rissone.

Pioniere della tv con il quiz per ragazzi che diventò popolarissimo. “Chissà chi lo sa?” è stato un marchio di successo, come un’altra trasmissione che conduce con ha condotto con Enza Sampò “Il club dei castori”.

Dal 1974 Conti ha fatto per la Rai solo due programmi: “Occhio allo schermo” e il circo in tv. Riapparve quando Pippo Baudo lo chiamò per festeggiare i 50 anni della tv. Per un periodo si era trasferito a Brasilia, dove il figlio Fabio costruiva piscine.

9 su 10 da parte di 34 recensori Addio a Febo Conti, volto tv del secolo scorso Addio a Febo Conti, volto tv del secolo scorso ultima modifica: 2012-12-17T08:21:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0