Rimini, colpo alla camorra in Emilia Romagna

I carabinieri hanno eseguito nelle province di Rimini, Prato, Napoli e Caserta ordinanze di custodia cautelare nei confronti di 18 persone nell’ambito delle indagini sulle infiltrazioni della camorra casertana e napoletana in Emilia Romagna. Glieuyk arrestati sono tutti indagati per associazione di tipo mafioso, estorsione, usura e tentato sequestro di persona a scopo di estorsione, aggravati dal metodo mafioso.

Le attività di usura ed estorsione, secondo le indagini dei Ros che hanno portato all’operazione “Vulcano”, erano state effettuate ai danni di imprenditori e commercianti locali e i responsabili si erano avvalsi anche di agenzie di recupero crediti fittizie.

I Carabinieri hanno documentato continue minacce e intimidazioni alle vittime, costrette a intestarsi attività commerciali e imprenditoriali da utilizzare per commettere truffe a istituti di credito.