Brescia, compravendita di immobili indagato il senatore pidiellino Riccardo Conti

L’esponente politico è iscritto sul registro degli indagati dalla Procura di Roma nell’ambito dell’inchiesta sulla compravendita della nuova sede dell’ente di previdenza e assistenza degli psicologi. Con lui il coordinatore del PdL, Denis Verdini ed il presidente dell’Enpap Angelo Arcicasa.

Gli accertamenti sull’edificio all’angolo tra via della Stamperia e via della Panetteria, nel centro della Capitale, sono coordinati dall’aggiunto Francesco Caporale. Secondo l’accusa il palazzo fu acquistato da Conti nella veste di amministratore della immobiliare “Estate 2″‘ di Brescia per 26 mln e mezzo di euro a poche ore di distanza fu rivenduto per 44 mln piu’ iva all’Enpap, una plusvalenza da 18 milioni.

Secondo quanto si è appreso a piazzale Clodio, Conti e Arcicasa sono accusati di truffa aggravata. Per Conti e Verdini, invece, è stato ipotizzato il finanziamento illecito ad un singolo parlamentare. In pratica Verdini avrebbe ricevuto una dazione di un milione di euro pochi giorni dopo l’affare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Brescia, compravendita di immobili indagato il senatore pidiellino Riccardo Conti Brescia, compravendita di immobili indagato il senatore pidiellino Riccardo Conti ultima modifica: 2012-12-13T05:05:22+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0