Napoli violenta, commerciante massacrato di botte per 3 mila euro

Un episodio inquietante che, insieme alla faida che sta insanguinando il capoluogo partenopeo, getta la città in un clima di negatività. Un malcapitato negoziante è stato aggredito da quattro persone e colpito prima con il calcio di una pistola e poi con pugni.

A finire nel mirino il titolare di un negozio di frutta e verdura. Secondo la Polizia, l’uomo stava rientrando a casa, quando a Bagnoli è stato avvicinato da quattro persone, delle quali due armate, con il volto coperto da caschi e passamontagna. Volevano l’incasso e lo hanno picchiato. Sono riusciti a portargli via 3 mila euro. Per il commerciante prognosi di dieci giorni.