Taranto, casa a luci rosse arrestato Lin Kui

Lo straniero di 38 anni è finito in manette per sfruttamento della prostituzione e per aver favorito la permanenza clandestina di cittadini extracomunitari irregolari sul territorio italiano. I poliziotti hanno scoperto, in una via del centro cittadino, un’ennesima “casa a luci rosse”.

Ad accogliere gli agenti, che si erano finti clienti occasionali, una cinese in abiti succinti che non lasciava dubbi sulla sua attività. La donna è stata condotta per accertamenti negli Uffici della Questura dove personale dell’Ufficio Immigrazione ha constatato che non era stata mai censita sul territorio nazionale. Nel prosieguo delle indagini, gli agenti sono riusciti a risalire a Lin Kui che, come accertato, aveva stipulato in un’agenzia immobiliare un contratto regolare di locazione ad uso abitativo.

Il 38enne, condotto negli uffici della Questura è stato trovato in possesso, sia del contratto di locazione in originale della “casa a luci rosse”, che di un mazzo di chiavi relative all’appartamento.