Brindisi, armi in manette a Valona il geometra Elvis Bozzetti

Un pugliese di buona famiglia. Un giovane professionista di 32 anni. Un geometra trasformatosi in corriere di armi. Elvis Bozzetti è stato trovato in possesso di dieci fucili mitragliatori Kalashnikov, quindici bombe a mano, offensive e difensive, tredici caricatori, cinquecento proiettili per i Kalashnikov, quindici granate assordanti, e tante altre munizioni. Armi militari che il geometra brindisino portava in alcuni borsoni sistemati nella sua vettura.

Bozzetti è stato bloccato mentre si stava imbarcando sul traghetto in partenza da Valona diretto a Brindisi. Dopo la scoperta dell’arsenale le forze dell’ordine albanesi hanno avvisato i colleghi brindisini della Squadra mobile per avviare ricerche in Puglia.

L’ipotesi più verosimile, presa in considerazione dagli investigatori albanesi, ma anche da quelli della Squadra mobile di Brindisi, è che si tratti di un corriere. E’ importante scoprire a chi era destinato l’arsenale, armi micidiali.