San Marcellino, omicidio di Ramis Doda 2 arresti

Sono affiliati ai “Setola” del clan dei Casalesi, i due uomini finiti in manette con l’accusa di concorso nell’omicidio dell’albanese Ramis Doda, avvenuto nel 2008 all’esterno di un bar di San Marcellino nel Casertano.

Secondo gli inquirenti della Dda di Napoli, l’assassinio rientrava nella “strategia del terrore” che Setola, poi arrestato nel 2009, voleva attuare attraverso l’eliminazione di testimoni, imprenditori, congiunti di pentiti, ex affiliati e persone straniere.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Marcellino, omicidio di Ramis Doda 2 arresti San Marcellino, omicidio di Ramis Doda 2 arresti ultima modifica: 2012-12-03T09:33:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0