Terremoto Pollino una scossa, trema anche la Sila due volte

Una movimento tellurico magnitudo 3.2 è stato registrato alle ore 04:03 nella zona del massiccio del Pollino tra le province di Potenza e Cosenza. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 5,1 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni lucani di Castelluccio Inferiore, Rotonda e Viggianello, e di quelli calabresi di Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno. Nessun danno a persone o cose.

Due lievi scosse di terremoto magnitudo 2 sono state registrate alle ore 03:26 e alle ore 03:29 sulla Sila, tra le province di Cosenza e Catanzaro. Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), i terremoti hanno avuto epicentro tra i comuni cosentini di Bianchi, Colosimi, Panetteri e Parenti, e quelli catanzaresi di Carlopoli e Soveria Mannelli. Non si registrano danni a persone o cose.