Crotone, presentato protocollo d’intesa tra Consorzio di bonifica e Unical

Promosso dal Consorzio Ionio crotonese e la facoltà di Ingegneria dell’Unical un progetto di studio per un migliore utilizzo delle risorse ambientali.

Nella sede del Consorzio di Crotone, alla presenza del presidente Roberto Torchia, del Consigliere delegato ai rapporti con l’Università, Pino Podella, del prof. Giuseppe Mendicino, Ordinario di idrologia e costruzioni idrauliche presidente del corso di laurea in ingegneria per l’ambiente e il territorio dell’Unical, è stato illustrato l’accordo di programma già approvato dal consiglio di facoltà, che ha l’obiettivo di incrociare la domanda di expertise dal parte del consorzio di bonifica e l’offerta di Knowledge da parte del dipartimento di ingegneria per l’ambiente e il territorio e ingegneria chimica.

L’accordo, prevede di qualificare le professionalità interne al consorzio, e fornire sbocchi occupazionali ai neo-ingegneri più meritevoli.

Per il presidente del consorzio, Roberto Torchia, l’idea di questo protocollo d’intesa è nata da una nuova coscienza del territorio nella società.

Certificazione ambientale, tecnologie per il risanamento e la prevenzione dell’inquinamento, uso ragionevole dell’energia, monitoraggio ambientale, difesa del suolo, piano per la tutela delle acque. Sono questi i piani di studio che interesseranno i laureandi e neo laureati in ingegneria.

Un’ampia esposizione di tutti i punti sopra elencati è stata fatta dal prof. Giuseppe Mendicino che ne ha esaltato il ruolo del consorzio di bonifica per l’idea avuta a proposito del protocollo d’intesa che non sarà a termine ma continuerà nel tempo.

Il consorzio di bonifica “Ionio crotonese” mette a disposizione spazi, strutture e attrezzature per l’avvio del progetto di collaborazione.

Il corso di studi in ingegneria per l’ambiente ed il territorio, mediante il dipartimento di ingegneria per l’ambiente ed il territorio ed ingegneria chimica (DIATEIC) dell’università della Calabria, mette a disposizione gli spazi di cui dispone unitamente al proprio personale, tecnologie ed esperienze formative, al fine di collaborare all’attuazione da parte del consorzio di bonifica delle procedure previste per la realizzazione dei propri compiti istituzionali nel settore della difesa idraulica del territorio, della gestione delle risorse idriche, dell’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, dello sviluppo ecosostenibile nonché della salvaguardia ambientale, nel rispetto della normativa vigente.

Lascia un commento