Castellammare di Stabia, si è costituito Catello Tevola, ha accoltellato la moglie Anna Scala

L’uomo aveva tentato di uccidere la consorte davanti alla scuola elementare frequentata dalla figlioletta. Catello Tevola, 45 anni, era ricercato dopo avere ferito la donna, Anna Scala, 36 anni, che era appena uscita dalla scuola in cui aveva accompagnato la bambina.

Catello tevola l’ha afferrata spingendola contro un muro ed infierendo su di lei con il coltello, tra l’anca e la coscia. Poi è fuggito. La scena è avvenuta davanti agli occhi terrorizzati di altri bambini e dei genitori, che sono fuggiti per allontanare i piccoli dalla scena.

Anna Scala, coperta di sangue, è stata accompagnata all’ospedale San Leonardo, dove le sono state riscontrate ferite da taglio superficiali, giudicate guaribili in 15 giorni. Agli investigatori ha raccontato di essersi separata dal marito da un mese e mezzo. Forse questo il motivo dell’aggressione subita.

9 su 10 da parte di 34 recensori Castellammare di Stabia, si è costituito Catello Tevola, ha accoltellato la moglie Anna Scala Castellammare di Stabia, si è costituito Catello Tevola, ha accoltellato la moglie Anna Scala ultima modifica: 2012-11-21T14:45:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

1 commento per “Castellammare di Stabia, si è costituito Catello Tevola, ha accoltellato la moglie Anna Scala

  1. 21 novembre 2012 at 16:55

    racconta come il figlio del mitico fondatore e primo re di Atene Teseo , Ippolito, dovette fuggire dalla Grecia dopo essere stato accusato di incesto con sua madre Fedra, e si rifugiò perciò in Italia dove venne accolto dalla dea Artemide nel suo bosco sacro sito in Lazio presso il lago di Nemi sui Colli Albani : la dea cambiò nome ad Ippolito chiamandolo Virbio (in lingua latina probabilmente vir bis, “due volte uomo”, l’uomo nato due volte). La tradizione vuole che Virbio sia stato il fondatore di Aricia, il cui toponimo deriverebbe dal nome della moglie indigena del fondatore, chiamata appunto Aricia.

Lascia un commento