Carrara in lacrime per Mattia Bernardini, travolto e ucciso a 5 anni sulle strisce pedonali

Non ci sono parole per descrivere il dramma che ha colpito la città con un bambino la cui vita è stata spezzata a soli 5 anni. Stava attraversando la strada con il nonno per andare dal cuginetto che era appena uscito dalla scuola materna. Mattia è stato investito e travolto da una Skoda Fabia guidata da un 18enne che aveva solo il foglio rosa e stava esercitandosi assieme al padre in vista dell’esame di guida. Il dramma ad Avenza, frazione di Carrara. La vittima, Mattia Bernardini è figlio di un finanziere in servizio al 117 della Spezia. La madre incinta al quarto mese è stata ricoverata sotto choc all’ospedale pediatrico di Massa. La donna aveva già vissuto una tragedia per la morte di un altro figlio, appena nato.

Distrutto Gabriele Bernardini, controllato a vista dai colleghi dopo che in uno scatto di dolore ha preso a pugni il giovane investitore, ricoverato in ospedale a Carrara. All’ospedale di Massa sono stati trasferiti il nonno materno del bimbo, che ha riportato un politrauma e la nonna a sua volta svenuta appresa la notizia.

L’ambulanza del 118, scortata dai militari dell’Arma, con a bordo il bambino in fin di vita ha raggiunto l’aeroporto del Cinquale a Montignoso per consentire il trasbordo del piccolo sull’elicottero Pegaso pronto a decollare per l’ospedale Cisanello a Pisa. Ma durante il viaggio verso l’aeroporto distante 12 km dal luogo dell’incidente, il bambino è andato in arresto cardiaco per cui non è stato più possibile trasportarlo in elicottero e l’ambulanza ha raggiunto così l’ospedale di Massa. Non c’è stato nulla da fare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Carrara in lacrime per Mattia Bernardini, travolto e ucciso a 5 anni sulle strisce pedonali Carrara in lacrime per Mattia Bernardini, travolto e ucciso a 5 anni sulle strisce pedonali ultima modifica: 2012-11-16T09:25:22+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento