A Cividale del Friuli 9 incontri con Somsi

Trasformare la Città Ducale in un polo culturale a 360°, ancora più ricca di contenuti e intrattenimento, reinterpretando temi d’attualità attraverso grandi autori e puntando a un pubblico sempre più ampio e variegato. Questo l’auspicio della SOMSI, Società Operaia di Mutuo Soccorso di Cividale del Friuli, oggi in Municipio per presentare la rassegna “Incontri”, giunta alla 5° edizione.

“Dai 7 appuntamenti dello scorso anno si è passati ai 9 incontri di questa edizione, una nuova sfida – ha detto Mauro Pascolini, direttore Centro Ricerca e documentazione Somsi -. Abbiamo sentito la necessità di crescere e avuto l’ambizione di aprirci a un pubblico più vasto, grazie anche alla collaborazione del Comune e degli atenei di Udine e Trieste”. “Scommettere sulla cultura, seppur in tempi difficili, sta dando grosse soddisfazioni – ha aggiunto il primo cittadino Balloch -, come attestano gli importanti numeri della stagione teatrale. Un successo, quello del campo cuturale a Cividale, possibile solo grazie a sinergie come quella instaurata con la Somsi, che riesce a trasmettere una forte energia”.

In 9 appuntamenti si incontreranno a Cividale del Friuli testimoni quali Ulderica Da Pozzo, Furio Honsell, Alberto Garlini e la sua ricerca sulle radici profonde dell’odio politico, le nuove scelte educative e di lavoro di Emilo Rigatti e Devis Bonanni, e le nuove progettualità dei gruppi di lavoro degli atenei regionali attorno all’architettura e alla sostenibilità ecologica, che si coniuga in maniera stretta con i sapori e gli odori dei cibi e dei vini della nostra terra, presidi Slowfood.

Il presidente dell’associazione Renato Danelone e il curatore Mario Brandolin hanno illustrato nel dettaglio la rassegna, che esordisce venerdì 9 novembre presso la Sala degli Stucchi della Somsi, alle 20.30, con Alberto Garlini (animatore di Pordenonelegge) in “La legge dell’odio”. Domenica 11, nella Chiesa di San Giovanni nel Monastero Santa Maria in Valle, alle 17, lettura scenica di Anà-Thema Teatro “La salmodia della speranza di Padre Turoldo”. Martedì 13 il sindaco di Udine Furio Honsell legge, nella chiesa Santa Maria Battuti alle 20.30, “Repubblica di Platone, primo libro”. Domenica 18 alle 18, alla Somsi, “Decrescita e dintorni” con Lucia Piani e Nadia Carestiato; sempre presso la sede dell’associazione seguiranno mercoledì 21 alle 20.30 gli incontri con l’autore “Ulderica Da Pozzo: Olmis, tracce nel e del territorio”, venerdì 23 “Emilio Rigatti: Se la scuola avesse le ruote”, domenica 25 (alle 18)”Devis Bonanni: Pecoranera”. Il 30 novembre alle 18 conversazione di Giovanni Fraziano “Architettura, gettatezza e cura”; chiude il 2 dicembre, alle 18.30, “Presidi e vini da agricoltura sostenibile”, serata a cura della Condotta Slow Food di Cividale (unico appuntamento per cui si richeide un picolo contributo e la prenotazione), illustrata oggi dalla presidente del presidio cividalese Laura Vescul.

 

Incontri 2012

Incontri 2012 prosegue il suo viaggio alla ricerca di nuove tracce. I segni contradditori e complessi che l’uomo lascia nel suo cammino nella società attuale affondano le radici nella storia e nella memoria del passato, rielaborando modelli, suggestioni, idee, fatti e parole per cercare di produrre alcune chiavi di lettura che permettano di affrontare la difficile situazione dell’attualità.
La proposta della Società operaia di Cividale va in questa direzione seguendo le impronte, attraverso conversazioni e letture sceniche, che alcuni grandi personaggi hanno lasciato nelle loro opere dedicate alla libertà, alla giustizia, all’equità o indagando in profondità nuovi modelli di sviluppo e di comportamenti sociali che cercano alternative al consumismo e all’economia di mercato, quali il ritorno alla terra, il consumo consapevole, equo e attento ai prodotti locali, e più in generale improntati all’idea che un’altra crescita è possibile. E, seguendo le impronte e lasciandone di nuove, la ricerca tocca anche il mondo della scuola e dell’educazione, del vivere in città sempre più tecnologiche – ma forse meno umane -, della conoscenza e della valorizzazione di territori e luoghi vicini e spesso sconosciuti o dimenticati.
In 9 appuntamenti incontreremo testimoni quali Paolo Rumiz e Ulderica Da Pozzo, Platone riletto da Furio Honsell, padre Davide Maria Turoldo nel suo inno alla Speranza, Alberto Garlini e la sua ricerca sulle radici profonde dell’odio politico, le nuove scelte educative e di lavoro di Emilo Rigatti e Devis Bonanni, e le nuove progettualità dei gruppi di lavoro degli atenei regionali attorno all’architettura e alla sostenibilità ecologica, che si coniuga in maniera stretta con i sapori e gli odori dei cibi e dei vini della nostra terra, presidi Slowfood.
Un viaggio irrinunciabile per chi ha voglia di ragionare e riflettere sulla società, sui comportamenti, sulle scelte che tutti siamo chiamati fare per dare una prospettiva migliore al futuro della nostra vita. Ancora una volta la Società Operaia di Cividale offre a tutti, con Incontri 2012, un’opportunità, a chilometro zero, di istruzione e di mutuo soccorso culturale.

http://www.cividale.net

http://www.balloch.it

 

9 su 10 da parte di 34 recensori A Cividale del Friuli 9 incontri con Somsi A Cividale del Friuli 9 incontri con Somsi ultima modifica: 2012-11-13T12:25:33+00:00 da Rosa Ferro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento