Genova, ristoratore cinese tenta di corrompere la Guardia di Finanza

L’imprenditore asiatico ha provato a “regalare” 1000 euro al capo pattuglia, durante un controllo fiscale. Nella contabilità del locale, in zona Porta Genova, erano state riscontrate irregolarità (19 mancate emissioni di scontrini).

Il gestore del locale quando ha saputo che oltre alla sanzione sarebbe scattata la chiusura del ristorante dai 3 ai 30 giorni ha mostrato i 1000 euro. Le manette sono scattate immediatamente.

Lascia un commento