Party di Halloween nella Capitale, accoltellato studente americano

Durante una lite o un gioco finito male, uno dei tre americani partecipanti alla festa è stato accoltellato, mentre un altro ha lievi ferite. La vittima, che ha un polmone perforato, è stata soccorsa e trasportata all’ospedale San Giovanni.

L’aggressore, preso da una sorta di raptus e con ogni probabilità sotto effetto di alcol e droghe, ha inferto i colpi senza fermarsi. Ma il terzo amico che dormiva con loro nella stanza ha cercato aiuto dal fidanzato della sorella della vittima. Quest’ultimo ha tentato di fermare l’aggressore ed è stato anche lui lievemente ferito. Sul posto sono poi arrivati gli agenti del commissariato Trevi che hanno bloccato il giovane.

Gli investigatori non escludono che prima dell’aggressione, i tre, tornati a casa, avessero continuato a fare uso di droghe o alcol proseguendo il party nell’appartamento, dove sono state trovate piccole dosi di hashish e cocaina. I cinque giovani coinvolti nell’episodio sono tutti studenti italo-americani di circa 30 anni e frequentano la scuola “John Cabot”, un istituto statunitense di Roma.

Lascia un commento