Il Premio Sila alla ricercatrice Amalia Bruni

Ieri, con qualche giorno di anticipio, a Cotronei  è stato conferito il  “Premio Sila” per il settore medicina alla ricercatrice Amalia Bruni direttrice del Centro di Neurogenetica di Lamezia Terme.La consegna del Premio è avvenuta all’interno del Municipio della cittadina silana prima della data fissata per la cerimonia pubblica, giacchè  Amelia Bruni non potrà essere presente a causa di impegni lavorativi precedentemente assunti. A consegnare il riconoscimento è stato il presidente del Comitato regionale per la qualità e la fattibilità delle leggi, Salvatore Pacenza, alla presenza del sindaco Nicola Belcastro, del suo vice Francesco Pellegrini, del presidente del consiglio comunale cotronellaro Maria Teresa Marrella e del patron del Premio Giuseppe Pipicelli. La cerimonia di consegna dei riconoscimenti per il Premio Sila si terrà ufficialmente a Cotronei all’interno della sala polivalente il prossimo 9 novembre alle ore 17. Saranno in tutto 9 i premiati. Si tratta di personalità illustri che contribuiscono a promuovere la Calabria in Italia e nel mondo attraverso il loro impegno quotidiano nel campo del giornalismo, dell’imprenditoria, del turismo, della politica e dello spettacolo.

 La ricercatrice Bruni  che  si è detta orgogliosa del Premio ha dichiarato che “è anche attraverso manifestazioni come questa che si promuovono le attività di ricerca in campo medico e scientifico per cui la Calabria è diventata uno dei punti di riferimento in Italia”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Il Premio Sila alla ricercatrice Amalia Bruni Il Premio Sila alla ricercatrice Amalia Bruni ultima modifica: 2012-10-26T07:43:22+00:00 da Mimmo Stirparo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0