Antonio Ranieri nuovo Comandante della Capitaneria di Porto di Crotone

Il saluto della comunità ed il benvenuto da parte delle Istituzioni

“I naturali rapporti istituzionali tra Enti, approfondendo successivamente la conoscenza con le persone che le rappresentano finiscono anche per diventare rapporti di stima ed amicizia” sono le parole con le quali la Vice Sindaco Teresa Cortese ha salutato il Comandante della Capitaneria di Porto di Crotone Nicola Freda che lascia la città a seguito del suo collocamento a riposo.

Il vice sindaco Cortese, stamattina, ha ricevuto nella casa comunale il Comandante Freda, arrivato a Crotone nel settembre 2010, ed il nuovo comandante della Capitaneria Antonio Ranieri.

Presente anche l’assessore alla viabilità, Franceco Stabile, insieme ai due Ufficiali ed alla Vice Sindaco, che ha salutato pure a nome del sindaco Peppino Vallone, impegnato fuori sede.

Nel corso dell’incontro, durato circa un’ora,la Vice Sindacoe il Comandante Freda hanno ricordato gli ottimi rapporti istituzionali tra i due enti improntati sul comune principio di diffondere la cultura del mare e di operare per la sua tutela.

Su questa linea di continuità di comuni intendimenti intende operare il nuovo comandante Antonio Ranieri.

Proveniente da Reggio Calabria, Antonio Ranieri è stato tra i più giovani Capitani di Vascello d’Italia.

La lunga esperienza di Ufficiale l’ha maturata a Salerno, Vibo Valentia, Gioia Tauro, Manfredonia e Reggio Calabria.

Nel dare il benvenuto al neo comandante Ranieri,la Vice SindacoCortese ha assicurato la massima collaborazione istituzionale da parte del Comune di Crotone nella continuità del buon rapporto tra le due Istituzioni al fine di migliorare sempre più le regole che disciplinano la marineria.

9 su 10 da parte di 34 recensori Antonio Ranieri nuovo Comandante della Capitaneria di Porto di Crotone Antonio Ranieri nuovo Comandante della Capitaneria di Porto di Crotone ultima modifica: 2012-10-26T14:39:27+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0