Napoli, trasportato in ospedale Emanuele Esposito, peso 270 kg

I Vigili del Fuoco hanno preparato per lui un apparato di emergenza, con una specie di letto volante attaccato a carrucole e rinforzato da un fabbro, per farlo uscire dal terrazzo di casa al rione Loggetta e calarlo sano e salvo a terra.

Comandati dalla dirigente Alessandra Rilievi e con l’assistenza medica dei dottori Giardiello e Borriello, Emanuele Esposito, 26 anni, è stato calato giù, dopo aver tagliato la ringhiera del balcone per consentire una manovra più agevole. Fino ad otto mesi fa il giovane riusciva ancora a lavorare e si dava da fare facendo il garzone in un negozio di salumeria. Poi per il giovane di Fuorigrotta la disfunzione è diventata invalidante.