Sovere, Primo Savoldelli muore bruciato vivo nel suo garage

L’uomo di 62 anni, divorziato, padre di due figlie e titolare di un pub, ha, secondo una prima ricostruzione dell’incidente, deciso di travasare del carburante nel proprio garage. Vicino a lui sono stati trovati un decespugliatore, un tagliaerba e una tanica di benzina. Qualcosa deve essere andato storto. Pare che avesse l’abitudine di tenere sempre un sigaro in bocca. La benzina ha preso fuoco avvolgendolo nella fiamme senza che nessuno si accorgesse di quanto stava accadendo. Per lui non c’è stato scampo.

A trovare Primo Savoldelli sarebbe stato un genero che, preoccupato perché non riusciva a raggiungerlo al telefono, è andato a casa del suocero e ha trovato il cadavere completamente carbonizzato.

9 su 10 da parte di 34 recensori Sovere, Primo Savoldelli muore bruciato vivo nel suo garage Sovere, Primo Savoldelli muore bruciato vivo nel suo garage ultima modifica: 2012-10-22T07:30:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0