Savona, un sabato mattina all’insegna dello sport

Ritorna “Fuori dai banchi”, un’iniziativa sportiva e di carattere sociale promossa dal Centro Sportivo Italiano di Savona – Albenga, all’interno del progetto promozionale “Scuola Aperta” ed inserita nel percorso formativo integrato “Patto della Scuola”, condivisa e supportata dall’Assessorato delle Politiche Sociali del Comune di Savona.

Dal 13 Ottobre, presso la palestra dell’Istituto Comprensivo 2 (ex elementari Colombo e medie Pertini) in Via Caboto, il sabato mattina dalle ore 9.00 alle ore12.00, riprenderà il progetto che, oltre a promuovere una serie di discipline sportive (tra cui pallavolo, atletica, rugby, hockey, arti marziali, baseball e tiro con l’arco) già “blasonate” ed altre di “nicchia”, si propone di evidenziare le predisposizioni naturali del minore e quindi orientarlo a svolgere uno sport piuttosto che un altro.

Quest’anno sarà rivolto non solo agli alunni delle scuole medie, ma anche a quelli della quarta e quinta elementare del medesimo Comprensivo.

Un altro ambizioso obiettivo a livello sociale è quello di prevenire situazioni di disagio scolastico e di devianza che possono preludere a forme di dispersione e marginalità; oggi ormai è troppo ampia quella parte di ragazzi che abbandonano lo sport in fascia scolare o non riesce ad inserirsi in alcuna società sportiva.

Il messaggio che il Csi vuole esprimere con forza è rivolto anche, ai genitori, i quali spesso dimenticano che i valori insiti nello sport spaziano dal contesto sociale a quello relazionale e sportivo, passando per la capacità di non arrendersi davanti alle difficoltà, all’importanza di fissare e raggiungere un obiettivo adeguato, alla sana competizione, alle regole di buona disciplina da condividere in una “squadra” e dal rispetto per l’altro, compagno o avversario, proprio come accade quotidianamente “ fuori dai muri” della palestra.
L’iscrizione ai corsi è gratuita ed è obbligatoria la tessera assicurativa CSI (euro 12).

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0