Comune di Cividale del Friuli col progetto Unicef delle Pigotte

Una “pigotta” ad ogni bambino che nasce a Cividale del Friuli (Ud). È il dono che il Comune farà ai neonati per sostenere l’Unicef, “un piccolo gesto simbolico – spiega l’assessore alle politiche sociali Flavio Pesante – con cui desideriamo contribuire ai progetti di aiuto ai bambini dei Paesi in via di sviluppo”.

Ogni giorno nel mondo muoiono, purtroppo, 22 mila bambini sotto i 5 anni per cause che possono essere facilmente prevenute o curate; per combattere questa situazione l’Unicef ha proposto alle Amministrazioni Comunali di “adottare” una pigotta e di donarle ai nuovi nati della città. “Per ogni pigotta consegnata ai neo-genitori – spiega Pesante – l’Unicef donerà un kit salvavita contenente vaccini, un kit ostetrico e anti-malaria. Cividale acquisterà mille bambole, per una spesa totale di 2 mila euro”.

Le pigotte, in dialetto lombardo, sono le tradizionali bambole di pezza fatte a mano, con cui hanno giocato molte generazioni di bambini. Ad idearla fu nel 1999 l’architetto indo-americano Jo Maceau, e da quel momento è diventata simbolo mondiale di solidarietà. L’iniziativa ha permesso di salvare, solo negli ultimi 10 anni, oltre 800 mila bambini.

http://www.cividale.net

http://www.balloch.it

 

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0