Giugliano, in due aggrediscono studente all’uscita dal Liceo Maristi

Campania violenta. Vittima un liceale del Fratelli Maristi, L.d.a. 14 anni, aggredito qualche minuto dopo il suono della campanella. Due ragazzi, anche loro 14enni a bordo di un motorino gli si sono avvicinati e l’hanno malmenato a pochi metri dal cancello d’ingresso della scuola cattolica. Il quattordicenne, dopo la caduta, è rimasto immobile lungo il marciapiede.

I compagni spaventati hanno cominciato a gridare richiamando l’attenzione di alcuni genitori che erano andati a prendere i loro figli in via Fratelli Maristi. Soccorso da un genitore, il giovane, trasferito nel locale nosocomio, è rimasto sotto osservazione per qualche ora, se l’è cavata con qualche punto di sutura sull’occhio ed una spalla lussata.

Non è ancora ben chiaro quale sia stato il motivo dell’aggressione. Forse i due bulli, residenti nella vicina Villaricca, provavano rancore nei confronti dello studente a causa di una ragazzina contesa. O forse, il motivo dell’aggressione sarà stato uno screzio o qualche incomprensione sorta il giorno prima tra gli adolescenti.

I genitori del 14enne dopo le formalità di rito hanno denunciato l’accaduto ai Carabinieri della Compagnia di Giugliano diretti dal capitano Francesco Piroddi. La coppia ha raccontato l’intero accaduto alle Forze dell’Ordine coadiuvati anche dalle ricostruzioni dei compagni di classe e del figlio. Pare che i Carabinieri abbiano già identificato i due aggressori e che a breve li convocheranno presso la caserma di Casacelle insieme ai genitori. Ai due 14enni i militari chiederanno spiegazioni sul violento gesto che ha sconvolto la vita di un liceale e quella dei suoi compagni di classe.