Taranto, Ilva partono i prime mille esuberi

Prime ricadute negative sull’economia della città pugliese. Con l’arresto dell’altoforno 1 e delle batterie 5 e 6, l’Ilva ha previsto “un esubero di 942 unità lavorative”.

Gli operai però, assicura il presidente dell’azienda, Bruno Ferrante, “saranno completamente ricollocati o utilizzati in maniera differente nello stesso stabilimento di Taranto”. Almeno questo è l’auspicio.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin