Napoli, puntare sullo spazio per superare la crisi

Incontro nel capoluogo partenopeo le agenzie spaziali di tutto il mondo nel Congresso internazionale di astronautica (Iac 2012) . La manifestazione si è aperta presso la Mostra d’oltremare e durerà fino al 5 ottobre. Tra i presenti c’e’ il secondo uomo che ha camminato sulla Luna, Buzz Aldrin, ci sono gli astronauti italiani e la prima donna astronauta cinese, Liu Yang. Al valore dello spazio per favorire l’innovazione si riferisce anche il messaggio inviato al congresso dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che ha accennato alla “rilevanza che lo specifico settore ha per l’innovazione e per la crescita economica del Paese”.

Dedicato a uno dei pionieri della ricerca spaziale in Italia, Luigi Napolitano, lo Iac 2012 intende far toccare con mano le ricadute positive e utili dello spazio nella vita di tutti i giorni, ha detto in apertura dei lavori il presidente della Federazione Internazionale di Astronautiza (Iaf), Berndt Feuerbacher. Dallo spazio derivano, per esempio, tecnologie comunemente utilizzate nell’aeronautica, in medicina e nella ricerca sui nuovi materiali, oltre alle numerose applicazioni e servizi nei campi dell’osservazione della Terra e della telecomunicazioni.