Catanzaro, mobilitazione lavoratori con presidio davanti alle Prefetture

“E’ prevista  per domani martedì 02 ottobre alle ore 09:30 la Mobilitazione unitaria indetta dalle segreterie regionali Cgil Cisl Uil  a sostegno della vertenza riguardante i soggetti percettori degli ammortizzatori sociali in deroga calabresi, per protestare e sollecitare il Ministero del Lavoro a garantire le risorse necessarie per tutto il 2012 per i sussidi di cassa  integrazione guadagni e di mobilità in deroga quale unico sostegno al reddito a circa 20.000 lavoratori.

Le segreterie regionali hanno programmato presidi in tutto il territorio regionale chiamando a raccolta davanti alle  prefetture i lavoratori e i disoccupati interessati  che oramai da diversi mesi (2, 4 e fino a 8 mesi di ritardo ) non ricevono più il sussidio mensile. E’ urgente ottenere subito, da parte del Ministero, il trasferimento dei 140 milioni di euro necessari al pagamento dei sussidi per tutto l’anno in corso.

La mobilitazione e i presidi, così come è stato anticipato dalle Organizzazioni Sindacali a tutti i Prefetti della Calabria, ha lo scopo di  motivare il disagio dei lavoratori e chiedere un sollecito intervento  presso il Ministero per la decretazione immediata delle risorse finanziarie occorrenti.

Il presidio e la mobilitazione si svolgeranno in concomitanza con l’incontro in programma  domani a Roma  presso il Ministero del Lavoro con la Regione Calabria e l’Inps per discutere dei problemi degli ammortizzatori sociali calabresi.

Le segreterie regionali Cgil Cisl Uil della Calabria,  visto il crescente disagio e le concrete difficoltà in cui versano i lavoratori e le loro famiglie, auspicano che domani arrivi dal Ministero  una soluzione immediata e definitiva che metta in condizione l’Inps di poter  liquidare gli arretrati e garantire il pagamento dei sussidi per tutto il 2012.

In ogni caso Cgil Cisl Uil  preannunciano che le azioni di lotta e mobilitazioni non si fermeranno fino a quando non si raggiungeranno risultati concreti per i lavoratori interessati”.

E’ quanto si legge in una nota congiunta a firme delle segreterie regionali nelle persone di Claudia Carlino,  Domenico Zannino e Gianvincenzo Petrassi.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin