Sallusti, non corre l’imminente rischio della galera

La Procura, attraverso un comunicato del capo Bruti Liberati, ha fatto sapere che l’esecuzione della pena è sospesa. La Corte di Cassazione ha confermato la condanna della Corte d’Appello di Milano che gli ha affibbiato una pena detentiva a 14 mesi di reclusione (senza condizionale per il pericolo di reiterare il reato). Ma l’esecuzione della pena spetta comunque alla Procura, che non intende procedere all’immediata esecutività dal momento che non ci sono recidive o cumuli di pena.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin