Brindisi, Sacra Corana Unita mette le mani su fotovoltaico ed eolico

16 ordinanze di custodia cautelare in carcere, chieste dalla distrettuale antimafia di Lecce, eseguite dai Carabinieri del comando provinciale di Brindisi. L’operazione, chiamata “Helios”, trae origini da indagini, compiute nel Brindisino, che avrebbero accertato l’esistenza di una presunta associazione di stampo mafioso, secondo gli investigatori legata al clan Buccarella della Sacra Corona Unita e impegnata principalmente nel racket nei confronti di almeno sette imprenditori che stavano realizzando nell’area salentina impianti per l’energia solare o eolica. I reati contestati nei provvedimenti restrittivi sono di associazione per delinquere di tipo mafioso e, a vario titolo, di estorsione, danneggiamento, furto, con l’aggravante del metodo mafioso. I provvedimenti restrittivi sono stati emessi dal gip Alcide Maritati su richiesta del pm Alberto Santacatterina.

9 su 10 da parte di 34 recensori Brindisi, Sacra Corana Unita mette le mani su fotovoltaico ed eolico Brindisi, Sacra Corana Unita mette le mani su fotovoltaico ed eolico ultima modifica: 2012-09-19T11:33:03+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0