Trattativa Stato Mafia, Taormina denuncia Napolitano

Convocato per il 13 settembre il Comitato parlamentare per i procedimenti d’accusa, l’organismo che esamina esposti contro il Capo dello Stato. A denunciarlo l’avvocato Taormina secondo il quale il Presidente della Repubblica avrebbe attentato alla Costituzione “tentando di interferire nell’attività dei magistrati di Palermo che stanno indagando sulla trattativa Stato-Mafia”.

Taormina, nell’esposto-denuncia, sostiene che il Capo dello Stato, con la telefonata partita dal Quirinale verso il Pg della Cassazione Vitaliano Esposito e con la decisione di sollevare il conflitto di attribuzione davanti alla Consulta, “abbia compromesso i principi di autonomia e indipendenza della magistratura” palermitana.

Tuttavia, l’intenzione del Comitato sarebbe quella di archiviare subito perché la denuncia “sarebbe fondata solo su alcune ricostruzioni giornalistiche”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin