Alcoa verso la chiusura

Terminata la protesta dei tre operai dell’Alcoa che da quattro giorni manifestavano a oltre 60 metri d’altezza nella fabbrica di Portovesme per ottenere dall’azienda un impegno scritto a sospendere le procedure di fermata dell’impianto. Le condizioni di uno di loro, che ha problemi di cuore e aveva già accusato un malore, sono peggiorate. Una volta a terra, assistiti dai colleghi, i tre lavoratori hanno dichiarato che lunedì prossimo saranno a Roma alla testa del corteo per il lavoro che i sindacati del Sulcis stanno organizzando.

“Continueremo a impiegare i nostri dipendenti fino alla fine del 2012”. E’ l’annuncio dell’azienda, la quale ha confermato che non ci sono nuove manifestazioni di interesse da parte di potenziali acquirenti dell’impianto di Portovesme.

 

Lascia un commento