Prato, cinesi lasciano figli soli di notte per lavorare in fabbrica

Una pratica che mette a rischio l’incolumità dei propri figli minori di appena 7 e 10 anni. Uscire di casa nelle ore notturne per andare a lavorare in fabbrica e lasciare i propri figli incustoditi. Accade a Prato dove la Polizia ha denunciato due coniugi cinesi, di 38 e 36 anni, per abbandono di minori.

La vicenda è emersa ieri sera quando alcuni vicini di uno stabile del quartiere di Iolo hanno segnalato al 113 che c’erano bimbi lasciati soli di notte senza che nessuno li vigilasse e li accudisse. Una pattuglia li ha trovati mentre giocavano nascosti dietro le auto in sosta in strada.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin