In Belgio brilla Jenson Button

Era in digiuno da tanto troppo tempo. Questa volta però Jenson Button, che in campionato ha 41 punti in meno di Hamilton e non vince dalla gara del debutto in Australia, ha scelto un assetto diverso dal compagno che ha pagato. Bene il giapponese Kobayashi su una Sauber, apparsa a proprio agio in tutte le condizioni, e che ha piazzato anche Perez al 5° posto.

In seconda fila Pastor Maldonado, il vincitore di Barcellona che riporta la Williams in alto e l’atteso Kimi Raikkonen, anche se la Lotus ha dovuto rinunciare all’arma della super ala mobile. Alonso è sesto davanti a Lewis Hamilton e tra i due sarà una bella battaglia al via. Mark Webber, che è il più vicino allo spagnolo nei punti (-40) si è qualificato al 7° posto, ma deve sostituire il cambio e partirà 12°. Insomma, alla fine sembra una giornata positiva per lo spagnolo della Ferrari.

Michael Schumacher, che festeggia il Gp numero 300, non riesce a far meglio del 13° posto in griglia con una Mercedes ancora piena di problemi con il compagno Rosberg che, dopo aver sostituito il cambio, partirà addirittura penultimo. Non è riuscito a superare il taglio dei primi dieci anche Felipe Massa, ma questa comincia a non essere una novità. Il brasiliano che tra qui e Monza si gioca il futuro, lontano dalla Ferrari, partirà dal 14° posto.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin