Baceno, incidente in montagna muore Ivan Sgrena

Un uomo di 59 anni è deceduto in seguito all’ennesimo incidente sui monti. Si tratta del fratello della giornalista Giuliana Sgrena, rapita e poi liberata in Iraq nel 2005. L’alpinista è morto dopo essere precipitato nel gruppo dell’Alpe Devero, a Baceno in provincia di Verbania. Ivan Sgrena, che viveva a Masera, si stava preparando a scalare, con un compagno, lo “Spigolo della Rossa” per giungere in vetta, a poco più di 3.000 metri di quota seguendo una delle vie “classiche” più conosciute della zona. Ha perso l’equilibrio prima di legarsi in cordata ed è precipitato per una quindicina di metri. L’allarme è stato dato dal compagno di escursione. Nella zona si stava allenando una cordata del Soccorso Alpino che è scesa sul punto dell’incidente per tentare di soccorrere Ivan Sgrena, per il quale non c’era però nulla da fare. Il corpo è stato recuperato dalle squadre del Soccorso alpino e della Guardia di Finanza.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin