Treviso, Roberto Barina muore assiderato nel congelatore

Terribile incidente mortale sul lavoro. La vittima è un veneto di 32 anni, colpito da malore nel pomeriggio di giovedì all’interno dell’azienda Surgenuin di via Postumia. Roberto Barina, si era improvvisamente accasciato su un nastro trasportatore ed era finito nel tunnel refrigerante. Il nastro trasportatore lo ha così trascinato all’interno del tunnel, dove le temperature raggiungono varie decine di gradi sotto zero, e dove è rimasto per parecchi minuti, finché i colleghi non si sono accorti di quanto era successo. Per estrarlo dal tunnel erano stati allertati anche i Vigili del Fuoco, ma quando la squadra è arrivata i colleghi erano già riusciti a liberarlo. I sanitari del Suem 118 avevano tentato a lungo di rianimarlo dentro la fabbrica, e quando i segni vitali erano ripresi l’hanno caricato sull’eliambulanza e trasferito al Ca’ Foncello a Treviso. Il giovane presentava una grave sindrome da assideramento ed è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dove è spirato. Roberto Barina, 32 anni, viveva ad Albaredo di Vedelago con la famiglia.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin