Bolt riscrive la storia

Con l’oro nei 200, Usain Bolt entra nella leggenda dell’atletica. Il primo posto gli regala infatti la seconda doppietta olimpica nei 100 e nei 200, dopo quella di Pechino. Bolt è partito velocissimo, è rimasto sempre saldamente in testa, anche se alla fine non si è potuto concedere il suo tradizionale rallentamento, tallonato com’era dal giovane connazionale Yohan Blake. Vittoria ed oro olimpico in 19″ 32 su Blake (19″ 44, medaglia d’argento) e Warren Weir (19″ 84). Alla fine Bolt si è concesso uno dei suoi siparietti, facendo alcune flessioni prima di ricevere l’abbraccio e le congratulazioni dei suoi connazionali.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin