Cornadero, si è costituito il pirata della strada che ha ucciso Angelo Zanella

Il 5 agosto scorso, a Milano, ha investito e ucciso, sulle strisce, un anziano ciclista. L’uomo, un italiano di 36 anni, si è costituito ai Carabinieri di Cornaredo, denunciato in stato di libertà. Il ciclista travolto, Angelo Zanella, di 79 anni, era stato investito nel primo pomeriggio in via Gallarate, nella zona nord della città, ed era poi morto in ospedale.

Le indagini, affidate come da prassi alla Polizia locale di Milano, si erano concentrate sulle telecamere della zona risalendo quasi subito alla vettura, una “Yaris”. Forse proprio sentendosi ormai in via di identificazione, il 36enne, S.l., un disoccupato, si è costituito nella zona in cui abita. E’ stato preso in consegna dagli investigatori del Nucleo radiomobile della Polizia Locale, nei cui uffici cui ha formalizzato la sua ammissione di responsabilità.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cornadero, si è costituito il pirata della strada che ha ucciso Angelo Zanella Cornadero, si è costituito il pirata della strada che ha ucciso Angelo Zanella ultima modifica: 2012-08-07T08:31:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0