Trento, intasca sussidi per 80 mila euro

L’accusa è pesante. Si sarebbe intascato 80 mila euro su un totale di 180 mila euro di false provvidenze architettate a nome di indigenti. Si tratta di un funzionario trentino, denunciato dalla Guardia di Finanza e a cui è stata sequestrata preventivamente l’abitazione, ai fini di confisca.

L’uomo, P.p., 42 anni, è un dipendente della Comunità Alta Valsugana e Bernstol e i finanzieri l’hanno scoperto al termine di cinque mesi d’indagine. Secondo gli investigatori, avrebbe truffato 13 persone.