Udine, ricatta studente dopo rapporto omosessuale

Estorsione. Questa l’accusa per il cittadino romeno di 32 anni arrestato dai Carabinieri presso la stazione ferroviaria di Udine. Il romeno aveva avuto un rapporto omosessuale con uno studente udinese e lo aveva filmato all’insaputa del giovane, minacciando di mettere tutto su internet se il ragazzo non avesse pagato.

Il giovane è finito in manette mentre riceveva dalla sua vittima, che nel frattempo lo aveva denunciato, 3.000 euro in contanti. Nella serata del 7 luglio, nelle vicinanze della stazione ferroviaria, il romeno aveva con un pretesto avvicinato la giovane vittima. Dopo essersi fatto dire dallo studente nome e cognome e aver carpito altre informazioni personali senza però mai rivelare nulla di sè, il romeno aveva poi avuto un rapporto sessuale consenziente presso la sua abitazione.

Il 32enne, all’insaputa del compagno occasionale, con una telecamera nascosta aveva ripreso la scena e quindi aveva minacciato il giovane di pubblicare il video su internet e di mandarlo alla sua famiglia se non avesse pagato. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Udine.

9 su 10 da parte di 34 recensori Udine, ricatta studente dopo rapporto omosessuale Udine, ricatta studente dopo rapporto omosessuale ultima modifica: 2012-07-15T10:49:34+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0