L’agenzia Moody’s ha abbassato di due gradini il rating del debito pubblico italiano

 L’Italia passa da A3 a Baa2. Pesa sul giudizio dell’agenzia “il deterioramento delle condizioni finanziarie in Europa” e soprattutto il pericolo di un contagio per i problemi finanziari scatenati da Grecia e Spagna. Le condizioni di questi due Paesi hanno aumentato, secondo Moody’s, i rischi degli investimenti in Italia. Ed anche l’outlook del nostro Paese resta negativo. Secondo l’agenzia è probabile che l’Italia sperimenterà un ulteriore netto incremento dei costi di finanziamento del debito, per il quale le cause sono un aumento della fragilità della fiducia nel mercato, il rischio contagio da Grecia e Spagna e i segni di un’erosione degli investimenti stranieri.

Poi c’è il problema politico. In Italia secondo Moody’s “anche il clima politico, specialmente con l’avvicinarsi del voto della prossima primavera, è fonte di un aumento dei rischi”.