Le banche italiane sono vittime della crisi

71

Lo ha sottolineato il presidente dell’Abi, Giuseppe Mussari, intervenendo all’assemblea degli associati. “Portiamo alcune responsabilità ma nello stesso tempo è giusto ribadire con chiarezza che le banche italiane sono vittime di questa crisi, e che al determinarsi della stessa non hanno in alcun modo contribuito”.

Le banche, ha aggiunto il presidente dell’Abi, “non chiedono regole di favore ma un terreno di gioco livellato, basato sulle giuste regole di stabilità, di trasparenza e di concorrenza, senza vincoli amministrativi, obblighi a prestare servizi gratuiti per sussidiare inefficienze di altri settori. Tutti dobbiamo fare con coscienza la nostra parte.

Noi lo stiamo facendo – conclude Mussari – e siamo impegnati a farlo sempre di più e sempre meglio, nell’interesse delle banche, delle imprese, delle famiglie e del Paese”.