Foggia, Angelo Viggiani accelera pratiche in cambio di mazzette

Nei guai un dipendente del Genio Civile di Foggia di 60 anni, posto agli arresti domiciliari per i reati di concussione, falso e truffa. Angelo Viggiani, dipendente della Regione Puglia (Ufficio Struttura Tecnica Provinciale Genio Civile di Foggia), è addetto all’unità operativa del settore edilizio.

Secondo gli investigatori delle Fiamme Gialle, accelerava l’iter delle pratiche favorendone un rapido e positivo esito, in cambio di somme di denaro che oscillavano dai 350,00 ai 5.000,00 euro.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0