Vibo Valentia, Vincenzo Ceravolo rimane senza scorta

Dal 15 luglio prossimo niente più agenti armati per il collaboratore di giustizia, che vive “blindato” dal 2003. Vincenzo Ceravolo, noto imprenditore del settore ittico, ha denunciato il boss Mancuso di Limbadi e per questo ha vissuto per quasi 10 anni senza protezione. Ora il vibonese sarà senza protezione. “Paura? Ne più né meno di quella vissuta in questi anni”, dice l’imprenditore ai media locali. Intanto il suo legale Antonello Fuscà annuncia che “impugneremo questo provvedimento”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin