Mazara del Vallo, tornati a casa i pescherecci sequestrati dai libici

114

Fine di un incubo. Sono arrivati sabato poco dopo le ore 21:30 nel porto di Mazara del Vallo i pescherecci “Antonino Serrato”, “Boccia” e “Maestrale”, fermati dalle autorità libiche lo scorso 7 giugno e liberati quasi un mese dopo.

Le tre imbarcazioni hanno potuto lasciare il porto libico di Bengasi solo intorno alle 18 di due giorni fa. Adesso si può ritenere conclusa la loro lunga odissea. A bordo dei natanti è salito anche personale medico per i controlli sanitari e per constatare le condizioni dei 19 marittimi.