Torino, Fiat pronta a chiudere stabilimento in Italia

”Se le attuali capacità di assorbimento in Europa resteranno uguali nei prossimi 24-36 mesi, c’e uno stabilimento di troppo in Italia. Se riusciamo a indirizzare la capacità produttiva verso l’America, questo problema scompare. Ma abbiamo bisogno di tranquillità per produrre in Italia”. Così l’ad di Fiat Sergio Marchionne.

”Continueremo a confermare gli investimenti in Italia a seconda dell’andamento del mercato, che – ha aggiunto Marchionne – non è mai stato così  basso”.