L’Italia di Balotelli e Cassano punta al titolo europeo

Per gli azzurri niente giorno di riposo come comunicato nella notte subito dopo la gara di Varsavia, la squadra si è allenata a Wieliczka. Risveglio muscolare, piscina, terapie mediche e fisioterapiche per chi è sceso in campo giovedì, allenamento sul campo per tutti gli altri. Tra questi anche Abate che, come ha spiegato il professor Castellacci, migliora e domenica sarà a disposizione di Prandelli. Lo saranno tutti, anche Cassano che venerdì ha riportato un lieve trauma distorsivo al ginocchio destro. “Non ho ritenuto opportuno sottoporlo a indagini perché il trauma non ha provocato lesioni legamentose”.

Cassano a Kiev ci sarà, così come Balotelli, De Rossi e Chiellini. “Mario – ha spiegato Castellacci – ha avuto un crampo ai flessori. Lui voleva restare in campo ancora per 5 minuti, ma non c’era tempo e anche dal punto di vista medico il ct ha preso la decisione più ovvia. Oggi sta già meglio e anche De Rossi è in buone condizioni fisiche. Daniele soffriva a livello muscolare per un’infiammazione al nervo sciatico, ma con le cure mediche e fisioterapiche e l’aiuto dei preparatori si è ripreso e penso che non ci saranno problemi per la finale”.

Bene anche Chiellini, stanco e affaticato come De Rossi dopo la vittoria sulla Germania, ma a disposizione per la finale contro la Spagna. Nessun miracolo medico, solo grande volontà da parte del “Chiello” perché “l’energia mentale e l’adrenalina potranno sopperire alle mancanze fisiche”, ha concluso Castellacci. Ancora presto per parlare di formazione anti Spagna. Prandelli valuterà lo stato fisico dei suoi e cercherà di sfruttare ogni minuto della rifinitura di Kiev per avere un quadro preciso della situazione. In palio c’é il titolo europeo, contro i campioni in carica.

9 su 10 da parte di 34 recensori L’Italia di Balotelli e Cassano punta al titolo europeo L’Italia di Balotelli e Cassano punta al titolo europeo ultima modifica: 2012-06-30T07:30:38+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0