Catania, quinta scossa all’alba

Magnitudo 2.8, registrata alle 4.42 nel Nordest della Sicilia, in provincia di Catania. Secondo i rilievi dell’Ingv, il sisma ha avuto ipocentro a 7,9 km di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni di Giarre, Mascali, Milo, Riposto, Sant’Alfio, Santa Venerina e Zafferana Etnea. Quest’ultima scossa va ad aggiungersi alle quattro, di magnitudo comprese tra i 3.2 e i 2.2 gradi della scala Richter, registrate dalle ore 23:58 di mercoledì alle ore 00:39 di giovedì.  Secondo i rilievi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, i sismi hanno avuto ipocentri compresi tra i 5 e i 6,2 km di profondità ed epicentri in prossimità dei comuni di Giarre, Milo, Sant’Alfio, Santa Venerina e Zafferanea Etnea.

L’ultima scossa nella zona dell’Etna risaliva al 19 giugno scorso (magnitudo 2), mentre il Sudest della regione (provincia di Siracusa) è interessato da uno sciame sismico che negli ultimi tre giorni ha fatto registrare 17 scosse, la più forte delle quali alle 3.14 di mercoledì con magnitudo 3.7.
Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin